Trento, Giulio Ferrari Riserva del Fondatore ’01

by

Negli ultimi anni la crescita qualitativa degli spumanti italiani¤, dai Franciacorta¤ agli stessi Trentodoc in giù, è esponenziale e viene difficile farla passare inosservata persino ai francesi. Non mancano esempi¤ di distinzione un po’ ovunque ma il Giulio Ferrari¤ rappresenta a pieno titolo l’essenza stessa di tutte queste eccellenze.

Giulio Ferrari Riserva del Fondatore - foto tratta dal web.docx

Il 2001 è meno ridondante rispetto alle precedenti annate qui¤ raccontate, ma molto probabilmente è solo una questione di tempo. E’ ancora tutto proteso in verticale. Pare difficile spiegarlo con altre parole – a qualcuno sembrerà una forzatura – ma è un vino ancora ‘giovane’ nonostante i suoi 12 anni.

Te ne accorgi soprattutto dal sorso: teso, assai fresco, lungo. Il corredo aromatico è sempre di grandissima levatura, invitante, suggestivo, dipinto da una sovrapposizione di tante piccole sfumature che si rincorrono di continuo. Nel bicchiere c’è tanta materia, una tessitura fine e precisa che non mancherà di regalare bei momenti per molti anni a venire.

Anche per questo non mi sorprende più di tanto quanto sia ogni volta emozionante tornare pure sul 1994¤. Conta poco aggiungere altro alle note già descritte qui ma quello che vale la pena ripetere fino alla noia è quanto questo vino continui ad attraversare il tempo con disinvoltura senza soffrirne più di tanto il peso degli anni. Certo è evoluto, ma è incredibile la sua progressione gustativa e quel ventaglio di sentori che va lentamente aprendosi sino a dolci note di miele, mandorle tostate e frutta candita e di zenzero. Un vino da meditazione, per dirla con poche parole.

Annunci

Tag: , , , , , ,

7 Risposte to “Trento, Giulio Ferrari Riserva del Fondatore ’01”

  1. Altro che bollicine, Giulio Ferrari e basta! | L’ A r c a n t e Says:

    […] Qui¤ la recensione del Giulio Ferrari 2001. […]

  2. Mondelli Francesco Says:

    E pensare che tutto cominciò con l’iniziativa di uno dei fratelli Lunelli ,che,avendo la responsabilità della cantina tenne da parte le migliori bottiglie per poi risaggiarle dopo qualche anno e con grande stupore di tutta la famiglia risultarono più buone di quelle in uscita sul mercato.FM.

  3. Franco H. Tiberti Says:

    Grandissimo vino!!!!

  4. Angelo D. Says:

    Come sempre accade Francesco!

  5. Finger food a quattro mani & Ferrari Perlé | L’ A r c a n t e Says:

    […] – diario enogastronomico di un sommelier – « Trento, Giulio Ferrari Riserva del Fondatore ’01 […]

  6. La sfida al tempo, nasce il Trentodoc Riserva del Fondatore Giulio Ferrari Collezione 1995 | L’ A r c a n t e Says:

    […] luminoso. La spuma è densa e cremosa, le bollicine finissime. Il naso non ha la pungenza del Giulio¤ a cui siamo abituati e questo è un primo segnale di compostezza ed equilibrio di cui dobbiamo […]

  7. La sfida del tempo, nasce il Trentodoc Riserva del Fondatore Giulio Ferrari Collezione 1995 | L’ A r c a n t e Says:

    […] luminoso. La spuma è densa e cremosa, le bollicine finissime. Il naso non ha la pungenza del Giulio¤ a cui siamo abituati e questo è un primo segnale di compostezza ed equilibrio di cui dobbiamo […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: